Frontex | News - Vessels deployed by Frontex help rescue 2 800 people in Central Mediterranean

/vessels-deployed-by-frontex-help-rescue

  • Vessels deployed by Frontex help rescue 2 800 people in Central Mediterranean

    Vessels deployed by Frontex, the European Border and Coast Guard Agency, helped rescue more than 2 800 migrants from 20 rubber and wooden boats coming from Libya this weekend.

    Majority of the rescued people are believed to have come from Sub Saharan and North African countries, although their nationalities will only be known after the migrants are registered and screened in Italy. Women, some pregnant, and many children were among those rescued.

    Five vessels taking part in Frontex operation Triton were present in the area covering the flows from Libya and were diverted by the Italian Coast Guard to take part in the rescue operations. Frontex assists the Italian authorities with its border control operation #Triton where it currently deploys 11 vessels (some of which belong to the Italian authorities but are financed by Frontex). The operation also includes three airplanes and three helicopters, as well as 334 border and coast guard officers. Their activities include border surveillance, search and rescue, identification and registration of migrants.


    http://frontex.europa.eu/news/vessels-deployed-by-frontex-help-rescue-2-800-people-in-central-medit
    #asile #migrations #sauvetage #réfugiés #Méditerranée #Frontex #frontières #sauvetages

    Reçu avec ce commentaire de Fulvio Vassallo:

    ma chi ha visto 5 mezzi di frontex? (mais qui a vu 5 navires de Frontex?)

    v. aussi:
    Che fine ha fatto l’operazione Triton? Ancora vittime mentre diventano sempre più difficili i soccorsi da parte delle Ong

    Un comunicato di Frontex, riferisce di 2800 persone soccorse nel Mediterraneo Centrale da cinque assetti navali della missione Triton.Nessuno di questi mezzi è stato avvistato in attività al di là della Siem Pilot (nave di Frontex) che ieri mattina si trovava appena fuori dalle acque territoriali libiche, davanti alla costa di Sabratha, con diverse centinaia di migranti a bordo e nella impossibilità di soccorrerne altri presenti in gommoni vicino alla stessa nave. Attendiamo conferma di queste notizie e soprattutto vorremmo sapere dove queste persone saranno sbarcate, e da quali navi. A fronte del rischio che fra le persone “soccorse da Frontex” vengano conteggiate anche quelle assistite da unità navali di questa agenzia ma successivamente “recuperate” dalla Guardia costiera libica. Tutte le navi umanitarie, presenti a nord della costa libica, in acque internazionali, hanno rilevato la “invisibilità” dei numerosi assetti navali, addirittura undici, che sulla carta comporrebbero l’operazione Triton. Una operazione che ha il compito principale di contrastare l’immigrazione iregolare e di controllare le frontiere esterne dell’Unione Europea, compito che evidentemente presupporrebbe una presenza diffusa proprio al limite delle acque territoriali libiche, ma che, in base al Regolamento n. 656 del 2014, deve rispondere alle chiamate di soccorso e partecipare attivamente alle attività SAR coordinate dal Comando Centrale della Guardia Costiera (MRCC). Dove sono le 11 navi di Frontex Triton? Siamo tutti con le ONG abbandonate come i migranti nel mare in burrasca e attaccate da terra.Ed anche dalla Libia. Cosi’ non si puo’ andare avanti.

    http://www.a-dif.org/2017/05/08/che-fine-ha-fatto-loperazione-triton-ancora-vittime-mentre-diventano-sempre-p
    cc @albertocampiphoto